1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
     

Queste e altre Storie

Con Marco Cavalli

Contenuto della pagina
 
  1.  

    Queste e altre Storie

    Giovanni Falcone, la bilancia dalla parte giusta

    È Il 23 maggio 1992 e i sismografi dell’Osservatorio geofisico di MonteCammarata (Agrigento) registra una fortissima esplosione alle ore 17 e 56minuti e 32 secondi. Una carica di 572 chili di esplosivo veniva fatta saltaresotto l'autostrada in direzione di Palermo, nei pressi dello svincolo diCapaci.
    L’orologio della moglie del giudice si fermò alle 18,08. Un’ora dellanostra triste storia. Un storia che vi racconto oggi, la storia del magistratoFalcone
    Le 17.58 del 23 maggio 1992: è questo l'orario che segna lo spartiacque fra un prima edopo della storia italiana recente. È esattamente quello infatti il momento incui esplode il tritolo di Cosa Nostra a Capaci,uccidendo il giudice Giovanni Falcone,la moglie Francesca Morvillo e gli agenti di scorta Rocco Dicillo, AntoninoMontinaro e Vito Schifani. E l'immagine di quell'autostrada sventrata non si puòdimenticare.

    "Gli uomini passano, le idee restano.
    Restano le loro tensioni morali e
    continueranno a camminare sulle gambe
    di altri uomini."
    Giovanni Falcone




    IN ONDA
    Giovedì ore 22.00
    Venerdì ore 10,45