1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
     
Torna ai Podcast

La radio che si legge

Con Stefano Milani

Contenuto della pagina
 
  1.  

    Il libro della settimana

    Amos Oz

    Non dire notte

    Feltrinelli

     

    È il 1990. Theo ha sessant’anni. È un uomo che ha attraversato la vita con intelligenza e coraggio: è stato urbanista di grande valore, ha progettato insediamenti e quartieri modello; ha vissuto le stagioni della guerra e quelle dell'incerta pace nella sua giovane patria, Israele. Ha conosciuto la sua terra e anche il mondo; ha continuato a progettare, a conoscere la natura e le debolezze degli esseri umani, ad amare sbrigativamente tante donne. Poco alla volta ha intuito che nulla è poi così importante, che la vita passa senza quasi lasciare segno. Poi, un giorno, in Venezuela, ha incontrato Noa, una professoressa israeliana più giovane di lui di quindici anni e in un attimo gli è parsa la persona giusta con cui invecchiare, un’anima pura da proteggere amorosamente dalla brutalità dell’esistenza. Così l’ha portata in patria, prima nella chiassosa Tel Aviv e poi in una piccola città israeliana “inventata”, Tel Kadar, spuntata come un fiore polveroso in mezzo al deserto del Negev, il posto giusto dove dimenticare l'insensatezza della vita e invecchiare in pace.