1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
     
Torna ai Podcast
Contenuto della pagina

J di Jazz

 
  1.  

    J di Jazz con Silviona

    intervista a Pietro Santangelo

    J di Jazz

    Un progetto moderno, dinamico, che fonde la tra dizione con il linguaggio del jazz contemporaneo dando spazio all’improvvisazione e all’estro dei singoli. Queste la caratteristiche diClinamen primo lavoro solista del sassofonista partenopeoPietro Santangelo uscito il17 novembre per l’etichetta Emme Record Label . Il disco si presenta come una commistione di stili che muove i passi da sonorità nordamericane, passando per composizioni minimali e riflessive di marcata provenienza mediterranea. Clinamen incarna consapevolmente la scelta di rappresentare un lato intimo e meditativo che non può trovare spazio in formazioni più complesse quali gliSlivovitz , di cui Santangelo è membro fondatore e fecondo compositore. Da qui la scelta dei musicisti che hanno partecipato alla realizzazione del disco, ovveroVincenzo Lamagna al Contrabasso e Salvatore Rainone alla batteria, che grazie ad una collaborazione solida e duratura esaltano le doti solistiche e compositive di Santangelo, evidenziate dall’assenza di alcunatexture armonica. Attivo dal vivo da 5 anni, il trio spazia tra composizioni originali di Santangelo e brani di estrazione jazzistica, sempre nel solco della musica etnica sia afroamericana che mediterranea ed esteuropea. Nel repertorio sono evidenti echi di compositori comeJohn Zorn, John Coltrane, Yusef Lateef, Charles Lloyd . L’adorazione totale perFrank Zappa rende il percorso sonoro del trio marcatamente eclettico.

    J di Jazz

    Martedì alle 16.30
    Sabato alle 22.00