1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
     
Torna ai Podcast
Contenuto della pagina
 
  1.  

    Intervista a Gustavo Vitali 

    Il signore di notte

    Gustavo Vitali

    Venezia, 16 aprile 1605.Viene trovato ucciso un nobile caduto in miseria e un magistrato, protagonista del romanzo giallo, si incarica di indagare sul fattaccio.È uno dei sei Signori di Notte, giudici e insieme capi della polizia, ai quali è affidato l'ordine pubblico in città, che irrompe sulla scena del delitto con fare spocchioso e arrogantello. Si è assunto l'incarico con superficialità e incurante della propria impreparazione: incapperà in umilianti sconfitte prima di risolvere il mistero, ma solo grazie ad aiuti altrui.Si accanisce dapprima su ipotesi strampalate e indaga in base a indizi labili, mentre nel contempo si rivela come un uomo dalla personalità complicata. Dispensa una sicurezza solo apparente, ma lo divorano incertezze e angosce, non sa dove andare a sbattere la testa, affiorano nei suoi pensieri eventi che nel passato gli hanno procurato più dolori che gioie. Per lo più inciampa in una controversa relazione con una bella donna che non riesce a decifrare e che gli procura nuovi turbamenti.La città dei dogi produce vari personaggi che interagiscono nella trama sotto le vesti più disparate, i principali realmente vissuti all'epoca e portati a nuova vita grazie ad un meticoloso lavoro di documentazione. Agiscono cortigiane e prostitute, usurai e mercanti, ricchi aristocratici e nobili che vivacchiano malamente. Si aggiungono uomini violenti, come banditi e sbirri, distinti dai rispettivi ruoli, ma entrambi sgradevoli e sopraffattori. Determinante sarà un capitano delle guardie che accorre in aiuto del Signore di Notte per dipanare una matassa parecchio complessa.Nel frattempo si aprono brevi finestre sulla società dell'epoca, usi e costumi, fatti e leggende, senza che i personaggi si defilino dal racconto, anzi partecipando attivamente. Inquadrano e contestualizzano il racconto nella dimensione storica dell'antica Venezia assunta a protagonista silenziosa.Così, tra agguati, nuovi delitti e omicidi irrisolti che riemergono dal passato, il Signore di Notte e il suo capitano riusciranno ad arrivare alla soluzione del giallo, una soluzione sorprendente e niente te affatto scontata. E il protagonista rinascerà come uomo disposto a intendere diversamente la sua città e anche la vita.
    l'autore ne parla con Mara Generali