1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
     
Torna ai Podcast

Le nuove proposte musicali

A cura di Marco Cavalli

Contenuto della pagina
 
  1.  

    I protagonisti di questa settimana

     

    MARTIX


    Una catastrofe che dopo quarant’anni si ricorda anche in Ticino. Il cantante Martin Avena, in arte Martix, era solo un bambino quando il 2 agosto del 1980 vide quelle immagini in televisione. Delle immagini che si ricorda ancora oggi: "È stata la mia scoperta infantile di un mondo imperfetto e violento", ci racconta. Il suo nuovo singolo autobiografico "Le rose" ricorda proprio quel momento, come suggerisce il testo della canzone (RSI News - Radiotelevisione svizzera)


    Il nuovo video e singolo del cantautore ticinese Martix è Le rose, in rotazione radiofonica da fine luglio e disponibile su tutte le piattaforme digitali.


    La scintilla creativa che ha fatto nascere il brano è di natura autobiografica e ha le radici all’inizio degli anni Ottanta. «Ero un ragazzino in vacanza al mare nell’agosto del 1980» racconta Martix, «e la mia spensieratezza venne improvvisamente frantumata dalle tremende immagini dell’attentato del 2 agosto alla stazione di Bologna». Fotogrammi rimasti incisi nell’animo del cantautore, che con il brano e il video ha voluto rendere omaggio ad una città che ama e al quarantesimo anniversario della strage.

    «Sono profondamente legato a Bologna, questo mi ha spinto a scrivere il pezzo, che ha anche una sottile critica nei confronti di uno Stato che troppo spesso non ha saputo dare luce a una piena verità su fatti così importanti. Ma accanto a tutto ciò, c’è sempre la mia visione di fondo: se vogliamo dare speranza a questa nostra società c’è da coltivare l’amore, come se fosse una splendida rosa da far crescere nel proprio giardino, per poi lasciarla ammirare da tutti».


    Ascolta la puntata 

    IN ONDA:
    Martedì ore 21.30
    Giovedì ore 16,30
    Sabato ore 21.30